Archive for the 'Giappone' Category

Pesaro 17 ottobre 2020 – Incognita AC – Alessandro Tinelli: Luoghi sacri del corpo di arcobaleno.


Pesaro 17 ottobre 2020 – Incognita AC
ALESSANDRO TINELLI: Luoghi sacri del corpo di arcobaleno. Quando il viaggio etnografico apre alla coscienza profonda

Con l’artista visivo e multidisciplinare, Alessandro Tinelli, che vive a Parigi dove lavora per diversi marchi internazionali, faremo un viaggio etnografico appassionante, aperto alla coscienza profonda nei luoghi sacri del corpo d’arcobaleno.Uno dei suoi video – dal titolo “Pietra specchiante” – e il suo commento dal vivo ci guideranno sulla remota isola di Iheya (Okinawa, Giappone) in compagnia della praticante sciamana del villaggio: aprendoci un sentiero che conduce ad un antico luogo sacro; ignoto agli stessi autoctoni.Per una “visione realizzante” della coscienza unificata.

▶︎ Programma dettagliato:
http://incognita.online/iniziative_acmindschool_2020.html

Segreteria Incognita – AC MIND SCHOOL:
340.3820327 (Jessica)

  • incognitamind@gmail.com (per l’intero ciclo di Seminari)
  • incognitamind2020@gmail.com (per singoli Seminari)
    347.7899647 (Marylène): per pernottamenti a prezzi convenzionati

Posti a numero chiuso

Gianluca Magi 18 ottobre 2020 alla AC Mind School – Incognita (Pesaro)


76952114_2180634968703712_4167564899414704128_o

 

– Ultimi 4 posti –
Pesaro 18 Ottobre 2020 (ore 9-14)
HOMO IMAGINANS. Strategie dell’Immaginazione.
Gianluca Magi

Il Seminario si svolgerà a PESARO, presso la sede di INCOGNITA.
info e iscrizioni: incognitamind2020@gmail.com – 340.3820327
www.incognita.online/iniziative_acmindschool_2020.html

PROGRAMMA DEL SEMINARIO:
«L’Immaginazione è l’inizio della creazione. Prima immagini ciò che desideri. Poi vuoi ciò che immagini. E alla fine crei ciò che vuoi».
George Bernard Shaw

Le possibilità offerte dall’Immaginazione umana sono pressoché infinite, in quanto il nostro spazio mentale è pluridimensionale e non sottoposto alle stesse leggi che regolano lo spazio esterno che ci circonda.
Ciò nonostante, di tutte le facoltà umane, la meno valorizzata è proprio l’Immaginazione. E questo è un problema da non sottostimare, perché l’uso sistematico dell’Immaginazione oggi, e ancor più nel futuro alle porte, è indispensabile non solo per l’accrescimento della conoscenza, ma anche per salvarci dalle apparenze, dal caos, dalla stupidità e dall’assoggettamento.
Privi d’Immaginazione siamo totalmente prevedibili. Fattore non trascurabile, se pensiamo che in generale il successo di un’impresa umana è inversamente proporzionale alla sua prevedibilità.
Il viaggio prenderà le mosse dalla Rivoluzione cognitiva inaugurata 70.000 anni fa, allorché i Sapiens cominciarono a parlare di cose che esistevano soltanto nella loro Immaginazione.
La nostra esplorazione attraverserà gli snodi di questo vettore/fattore antropologico della creatività umana capace di attraversare la storia delle idee: dalla magia antica e rinascimentale alla tradizione alchemica, dalla scienza, fantascienza all’Immaginazione poetica e narrativa.
Il viaggio – che farà tesoro anche dei molteplici input giunti, su questi fronti, dal pensiero orientale (Persia, India, Cina, Tibet, Giappone) – giungerà sino all’attuale scenario politico internazionale, alla capacità di alterare il reale, generare strategie di consenso e di manipolazione attraverso l’Immaginazione o l’uso dei simboli della memetica sul web, che proseguono il lavoro dell’Immaginazione e della magia con modalità e mezzi solo apparentemente diversi.

GIANLUCA MAGI:
Già docente di Storia e religioni in Cina, Sociologia della cultura indiana e Storia della filosofia all’Università di Urbino “Carlo Bo”, tra i più brillanti e accreditati studiosi di filosofie e psicologie orientali ed uno degli autori che ha maggiormente contribuito alla elaborazione teorico-pratica e alla diffusione della psicologia transpersonale in Italia, è autore di bestseller tradotti in 33 Paesi.
Ha fondato a Pesaro INCOGNITA – centro d’eccellenza transdisciplinare d’Immaginazione, Filosofie, Scienze e Arti – che dirige con Franco Battiato.
È direttore scientifico, con Grazia Marchianò, della AC MIND SCHOOL, prestigiosa Scuola all’avanguardia nella esplorazione e nello sviluppo delle potenzialità creative della mente.
Dal 2012 si dedica al Gioco dell’Eroe, un grande progetto di percorso evolutivo diffuso in numerose città italiane: bit.ly/gioco-dell-eroe

#GianlucaMagi #Immaginazione #Mente #Creatività #India #Cina #Tibet #Giappone #Persia #Filosofia #Psicologia #Antropologia #Sociologia #Scienza #Arte #Memetica #Meme #Magia #Alchimia #Web #Strategiediconsenso #Manipolazione #Incognita #MindSchool #Pesaro #PesaroUrbino #FrancoBattiato #GraziaMarchianò

KOKORO. Il principio dell’interiorità


quadrato-per-frasi-GdE

Alba del 30 marzo 1880.
Yamaoka Tesshū, uno dei più famosi maestri samurai del periodo Meiji, è in meditazione. Raggiunge il satori, il risveglio.
Ottiene il fondamentale stato del “non-c’è-avversario”.

«Per tanti anni ho forgiato lo spirito nella spada, affrontando con fermezza ogni sfida. Le mura che mi rinchiudevano sono ora crollate. Il pieno risveglio mi ha trasformato in fresca rugiada che riflette il mondo con purezza cristallina. La mente realizza che la realtà è illusione. Preoccupati di vincere o perdere si verrà sconfitti per sempre».

Che cos’è la “mente” di cui ci parla il samurai?
In giapponese è kokoro 心.
Significa anche “cuore”, “spirito”, “coraggio”, “risoluzione”, “sentimento”, “affermazione”.
È “il cuore delle cose”. “Il principio dell’interiorità”.
Senza kokoro, anche se in cima alla scala sociale, si è morti verticali. Anime sperdute. Sconfitte.
Senza il principio dell’interiorità, gli stessi antichi nobili 36 stratagemmi si ridurrebbero ad espedienti meschini.

19 luglio 1888.
Yamaoka Tesshū è in posizione zazen. Scrive il suo poema di morte. Chiude gli occhi. Con animo sereno. Trapassa. Il suo spirito di pura rugiada specchiante a Noi.

Gianluca Magi
www.incognita.online

 


Categorie


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: