Archive for the 'Immaginazione' Category

Sei gradi di separazione


Quando mi trovo in una situazione che non riesco ad affrontare col solo pensiero razionale e convergente oppure che voglio arricchire col pensiero laterale, obliquo e divergente, seguo il consiglio degli antichi taoisti, di Carl Gustav Jung e di Philip Dick:

lancio per sei volte una moneta, consulto i “64 Enigmi” e lascio rotolare le parole dell’Oracolo di saggezza nel cuore, per portare chiarezza nella mente.

Oggi è uscito il 17° Enigma “Seguire”.
Ecco alcuni stralci di cosa vi ho letto e che illumina i miei pensieri.

SENTENZA. Il seguire. Sublime successo! La corretta perseveranza porta premio. Nessun errore.

SPIEGAZIONE. La situazione illustra l’accordarsi interiormente, in armonia con le esigenze e l’evoluzione dei tempi, con un flusso più grande che reca vantaggio.

→ XX STRATAGEMMA: Il brillante stratega sa trarre vantaggio anche dalle circostanze o dai movimenti storici confusi.

ILLUSTRAZIONE. Lo scrittore ungherese Frigyes Karinthy, nel 1929, lanciò l’ipotesi dei sei gradi di separazione: «Una persona è distante da te solo 5 passi», cioè una qualunque persona può essere collegata a qualunque altro abitante del globo terrestre attraverso una catena di conoscenze che conta non più di cinque intermediari.
L’ipotesi fu confermata nel 1967 dallo psicologo Stanley Milgram, che la chiamò “Teoria del mondo piccolo“, e più tardi, nel 2001, da Duncan Watts della Columbia University.
Nel 2011 una ricerca informatica su scala planetaria, in collaborazione con Facebook, ha ridotto i gradi di separazione a 4,74.
Oggi, l’epoca dei social network e del networking sembra aver ridotto ulteriormente i gradi di separazione a circa tre. L’importanza della condivisione e dell’accordarsi a un flusso così grande che reca vantaggio alla propria vita e alla propria professione è cruciale.

I 5 PUNTI CARDINALI PER CAVALCARE questo rivoluzionario flusso:
[…]
Online/Offline. Trasforma la rete virtuale in rete reale. Fai convergere i due mondi, per non dimenticare che siamo creature fatte di carne, cuore e spirito.
Poterci abbracciare fa bene!

Gianluca Magi
www.incognita.online
———————
☛ Per acquistare i 64 ENIGMI (Sperling&Kupfer) clicca qui: https://amzn.to/32cjFnP

☛ AC Mind School 2020 (Incognita – Pesaro): fb.com/events/313778009867563/ : ultimi posti disponibili.

“Che razza di macchina è l’uomo! Le metti pane, vino, pesci, rapanelli, ed escono sospiri, risate e sogni. Una fabbrica!”.


“Che razza di macchina è l’uomo! Le metti pane, vino, pesci, rapanelli, ed escono sospiri, risate e sogni. Una fabbrica!”.
Così scriveva Nikos Kazantzakis, sapendo bene che il carburante della “macchina uomo” è un prodotto unico ed ha caratteristiche straordinarie. Quel carburante è l’immaginazione.

La capacità di creare mondi e universi con il pensiero. E questo non solo nei romanzi, dove le storie prendono forma, ma nella vita di tutti i giorni, che da ordinaria può trasformarsi in straordinaria in un batter di ciglia. Come nei giochi che facevamo da bambini, in cui tutto era possibile, perché tutto era immaginabile.
La grande assente nel mondo di oggi è proprio l’immaginazione, quella capacità di volare che gli uomini hanno sin dalla nascita, ma che spesso dimenticano chiusa nei cassetti della vita che trascorre scandita da ritmi conosciuti, sempre uguali a sé stessi.

Non è un caso che la nuova edizione aggiornata del libro “Il Gioco dell’Eroe. La porta dell’Immaginazione” di Gianluca Magi, uscito il 5 settembre, sia già balzata ai primi posti della classifica Amazon dei libri più venduti nelle sezioni di Filosofia, Psicologia e capacità cognitive.
C’è fame di immaginazione, c’è fame di giocare, di leggere pensieri nuovi, di conoscere e prendere nuove strade. Il libro di Gianluca Magi, orientalista e filosofo che da anni riesce a sintetizzare le parole dell’Occidente con i densi silenzi dell’Oriente, in realtà non è un libro, ma è una possibilità. E’ una porta magica che si apre su nuovi mondi paralleli.

Autore di una quindicina di libri di successo e tradotto in 33 Paesi, Gianluca Magi in Italia è una specie di star, che brilla perché sta in ombra. Non ama apparire in tv, nonostante sia largamente corteggiato per partecipare a talk show di ogni genere, e questo già ne fa un animale raro.
Grande viaggiatore fin da giovane e docente universitario, Magi ha fondato a PesaroIncognita – Advanced Creativity”, centro d’eccellenza transdisciplinare d’Immaginazione, Filosofie, Scienze e Arti, che dirige insieme a Franco Battiato.
E nell’edizione aggiornata non poteva certo mancare la presentazione del cantautore siciliano, una sorta di fratello maggiore per Magi. I due da anni condividono storie e ispirazioni, musica, film e canzoni, in un intreccio vitale, in un gioco costante, condotto con sapienza e affetto anche a distanza.

Il Gioco dell’Eroe è in realtà un grande sasso gettato in un immobile stagno”, scrive Battiato, cogliendo in pieno la capacità dinamica del libro di Magi, che smuove acque immobili, che imprime nuova forza alle gambe per seguire nuovi percorsi.

E se Paul Gauguin chiudeva i suoi occhi per poter vedere, il Gioco dell’Eroe li spalanca invece su nuovi mondi. Come in un’avventura. Ognuno ha la sua. A ognuno il suo gioco.
La nuova edizione mette in luce come di tutte le facoltà umane, la meno valorizzata sia proprio l’immaginazione. Spesso sottostimata, eppure fondamentale per salvarci dalle apparenze e dal caos che impregnano le fitte trame di questa epoca in bilico che ci ritroviamo a vivere.

Prima del cane, il miglior amico dell’uomo è l’immaginazione – ci dice Gianluca Magi – e purtroppo invecchia precocemente. Aggrinzisce, man mano che cresciamo. Per diventare prima un’ombra e poi una menzogna.
Ma perché l’immaginazione è così importante?
Perché privo d’immaginazione sei totalmente prevedibile. Fattore non trascurabile, se si pensa che in generale il successo di un’impresa umana è inversamente proporzionale alla sua prevedibilità.

Il Gioco dell’Eroe è quindi una sorta di stimolatore dell’immaginazione. Attraverso una traccia audio, completamente rinnovata nella nuova edizione grazie alla creazione di un Visual Ambient Sound spaziale a firma di Cristoforo Magi (figlio dell’autore), è possibile indurre uno stato di coscienza di riflessione profonda.
La musica si intitola “Follow the White Rabbit”, segui il coniglio bianco, ed è impossibile non pensare immediatamente al Bianconiglio di Alice nel Paese delle Meraviglie.
E il gioco è già iniziato.

– Articolo di Oriana Allegri.
www.panorama.it/…/gianluca-magi-gioco-eroe-porta-immaginaz…/
——————-
Per acquistare il GIOCO DELL’EROE, Presentazione di FRANCO BATTIATO, clicca qui: https://amzn.to/2Gr2MNN

AC Mind School 2020 (Incognita – Pesaro): fb.com/events/313778009867563/ : ultimi posti disponibili.

Il mondo è un meraviglioso tappeto del quale vediamo il rovescio…


È mia forte convinzione di trovarci in un momento cruciale della storia della psiche umana, un momento in cui l’Immaginazione diventa il metodo di elezione.
L’Immaginazione è un potente stimolo evolutivo per la mentalità poco immaginativa che serpeggia oggi per le strade, mentalità che mortifica l’intelletto e lo menoma col terrore e con la sclerotizzazione che i sistemi economico-finanziari disseminano in giro per ridurre l’umanità a uno stato di perenne infantilismo, per renderla facilmente controllabile.

La sfida del nostro tempo è immaginare il reale.
È in questione il potere dell’immaginazione, una sorta di ri-evoluzione interiore!
Per innescare i moti di cambiamento è necessario un diverso atteggiamento emozionale nell’immaginare il mondo.
In tal modo si ha un salto di livello.

Il mondo è un meraviglioso tappeto del quale vediamo il rovescio: il bellissimo disegno sta oltre i nostri occhi.

– da: Gianluca Magi, GIOCO DELL’EROE
——————-
☛ Per acquistare il GIOCO DELL’EROE, Presentazione di FRANCO BATTIATO, clicca qui: https://amzn.to/2Gr2MNN

☛ AC Mind School 2020 (Incognita – Pesaro): fb.com/events/313778009867563/ : ultimi posti disponibili.

Gianluca Magi parla di: Cina. Strategie di egemonia mondiale?


Conoscere per difendersi [Lectio brevis #9]
Segnali dell’aria che tira.
☛ Per acquistare i 36 STRATAGEMMI (edizione ampliata) clicca qui: amzn.to/2RxLbYu
AC Mind School 2020 (Incognita – Pesaro): https://www.facebook.com/events/313778009867563/

AC Mind School – Incognita – Pesaro


AC Mind School – Incognita [Pesaro] 2020
TRACCE DAL CORPO DI ARCOBALENO
26/27 settembre; 17/18 ottobre; 21/22 novembre
Docenti: Angelo Tonelli, Nicola Cisternino, Alessandro Tinelli, Gianluca Magi, Grazia Marchianò, Alessandro Serra.

Il corso 2020 della Advanced Creativity Mind School a Pesaro, presso INCOGNITA, assume un nome che vuole porsi cautamente come un programma di risveglio plenario dell’UMANO sulle tracce di un mito antichissimo affiorato e coltivato nel Tibet oltre mille anni fa. Chiamato “corpo di arcobaleno” o “corpo di luce”, esso allude alla possibilità di uno spostamento della coscienza (tib. phowa) dal piano della dualità fisica e psichica a quello di una unificazione delle energie interiori simboleggiata dall’arco di tutti i colori dell’arcobaleno dopo una tempesta.
I seminari di INCOGNITA si propongono come “incontri” non convenzionali dove chi parla e chi ascolta condivide in parti eguali il tentativo di cogliere nelle immersioni creative e cognitive dell’immaginario, in certi vagabondaggi illuminati e nei saperi non ancora del tutto spenti ai quattro capi del mondo, quell’indecifrabile linea dell’OLTRE in cui il SOVRUMANO e il POST-UMANO, figli gemelli della MENTE UNIFICATA, si passano le consegne nell’ora presente.
_______________

CALENDARIO:
Sabato 26 settembre (ore 14-19)
Angelo TonelliSapienza e sciamanesimo tra Grecia e Oriente.
Domenica 27 settembre (ore 9-14)
Nicola CisterninoCerco un Centro: Suono e Coscienza fra Giacinto Scelsi e Franco Battiato.

Sabato 17 ottobre (ore 14-19)
Alessandro Tinelli Luoghi sacri del corpo di arcobaleno. Quando il viaggio etnografico apre alla coscienza profonda.
Domenica 18 ottobre (ore 9-14)
Gianluca MagiHomo Imaginans. Strategie dell’Immaginazione.

Sabato 21 novembre (ore 14-19)
Grazia MarchianòE la materia si accende di luce: come destarsi alla non-dualità nella condizione vincolante dell’esperienza comune.
Domenica 22 novembre (ore 9-14)
Alessandro SerraDentro il vuoto. Teatro, gioco, sovrannaturale.
_______________

PROGRAMMA dettagliato:
http://incognita.online/iniziative_acmindschool_2020.html
_______________

INFO E COSTI:
Segreteria Incognita – AC Mind School:
340.3820327 (Jessica)
– incognitamind@gmail.com (per l’intero ciclo di Seminari)
– incognitamind2020@gmail.com (per singoli Seminari)

Diogene di Sinope. La lanterna filosofica del non politicamente corretto


Il sole penetra anche nelle latrine. Ma non ne è contaminato.

Gianluca Magi, Gioco dell’Eroe, nuova edizione ampliata, con Presentazione di Franco Battiato e file audio scaricabile per le sessioni di Visualizzazione in stato di rilassamento profondo: https://tinyurl.com/ybtf2cgb
► Iniziative di INCOGNITA AC: http://www.incognita.online
► Pagina Fb alla quale iscriverti: https://www.facebook.com/GIOCODELLEROE

Trovare il divino nel cuore


«Ho cercato nei templi, nelle chiese e nelle moschee, ma ho trovato il divino nel mio cuore».
Così commenterebbe l’amico Jalaluddin Rumi la giornata da incorniciare di domenica 2 agosto a Incognita per il Seminario di 4° Livello del Gioco dell’Eroe.
Abbiamo toccato con mano, via experimentalis, che il divino abita dove lo si lascia entrare.
Il mio grazie di cuore a tutti i Giocatori, uno ad uno, ed alle amabili coordinatrici della giornata, Lalita e Jessica, anche per il loro lauto banchetto: agape (cfr.).
Evviva!
Gianluca Magi
www.incognita.online

Giordano Bruno. Il filosofo-mago


Nell’amico Giordano Bruno vive un’idea raggiante, tra le tante. È “anamnesis”.
Letteralmente significa “perdita dell’oblio”, “perdita della dimenticanza”.
Assunto valorizzato in numerose tradizioni magiche e dello spirito. Da Oriente a Occidente.
Giordano Bruno conduce questa idea al suo massimo grado di sviluppo, da filosofo-mago e fine conoscitore pratico della meravigliosa arte della memoria.
Nei manuali di storia della filosofia come nei corsi scolastici o accademici questa idea cruciale viene trascurata o (mal)trattata tanto da ignorarne la sua preziosa valenza pratica.
Chi la comprende, comprende anche perché oggi siamo così futilmente litigiosi e frantumati, in balia di realtà contraffatte, fasulle create dalla o per l’amnesia. Che non si può più dire niente che si scatena un putiferio di malsane incomprensioni e aggressività distruttiva. Che non porta a nulla se non al rogo del dialogo, del confronto, dell’umana intelligenza e autentica collaborazione.
Alcuni giorni fa con mio figlio Cristoforo parlavo di “anamnesis” in Giordano Bruno declinandola nell’attualità. E ne sono emerse idee fruttuose di cui ancora non avevo parlato direttamente in pubblico.
Domenica 2 agosto per il Workshop GdE4 partiremo proprio da quella conversazione: per una nuova chiave per aprire questo strano Livello del Gioco dell’Eroe. Nel quale sperimenti uno stato dell’essere che è stato “dimenticato”, caduto nell’“oblio”. E ricordi ciò che hai sempre conosciuto ma che hai dimenticato.
Nonostante il gran caldo (che soffro), sono animato da un eroico furore. Si prospetta una giornata insieme non ordinaria. In 4a dimensione.
Chi ci sarà, cominci già da ora ad allacciare le cinture. Stiamo per partire.
Evviva!
Gianluca Magi
http://incognita.online/iniziative_giocodelleroe.html

p.s.: Amici Giocatori che avete la fortuna di essere in Gioco, tenetevi molto cari i Circoli Magici GdE nelle vostre città.
Credetemi: teneteveli molto cari.

p.p.s.: I posti per domenica 2 agosto sono esauriti. Per verificare se si è liberato qualcosa, questi sono i contatti a cui rivolgersi:
gdepesaro@gmail.com
Jessica: 340.3820327

#GiordanoBruno #GianlucaMagi #GiocodellEroe #GdE

Gioco dell’Eroe: l’Amico segreto


Nel tourbillon di questo periodo storico grottesco e convulso, è salutare ricordarsi di coltivare lo spirito.
Per vivificare il corpo, la mente e l’albero della Vita.
Il Giocatore del GdE possiede un duplice sapere: sa di avere un amico a questo mondo e sa dove trovarlo. Conosce la strada diretta. Sa dove cercare. Non ha intermediari. E non è perduto. A differenza di chi subisce o legittima la polizia del pensiero e la banalità.
Questo oggi mi sento non di dire né di nascondere, ma di accennare, a proposito del “Gioco dell’Eroe”.
Fate una cosa: accennatelo anche voi ai i vostri amici che ancora non lo sanno o che lo hanno dimenticato.
È alla base della compartecipazione empatica.
Con i benefici che ne conseguono.
Evviva!
Gianluca Magi
www.incognita.online

Un sorriso gioioso ci salverà! Video-intervista a Gianluca Magi


Salute!
Video-intervista dove parlo degli amici Franco Battiato, Alejandro Jodorowsky e del potere dell’umorismo che sviluppa l’intelligenza divergente. 
Guardala qui: https://youtu.be/CHexorRwiAc

🌱 La tua copia di 101 burle spiritualihttps://amzn.to/2zQMZEP

Se ancora non l’hai fatto, iscriviti al mio canale Youtube ufficialehttps://bit.ly/30v9zOr .

Evviva!
Gianluca Magi
incognita.online


Categorie


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: