Archive for the 'Incognita. Advanced Creativity' Category

Transdisciplinarità della AC Mind School


Perché anche quest’anno, con il raddoppiamento dell’offerta formativa 2020, le domande d’iscrizione stanno superando la disponibilità dei posti?
Dalla idea progettuale della AC MIND SCHOOL presso Incognita (Pesaro), alla sua realizzazione sul campo sono passati diversi anni. Per questo siamo in grado di “indovinare” quello che le persone sentono di concreta necessità. E senza alcuna strategia di marketing: tant’è vero che non aumenteranno né la disponibilità di posti – limitati per ragioni di specifica tipologia psico-didattica – né il costo d’iscrizione, il quale, anzi, è diminuito in proporzione rispetto all’anno precedente.
Il modello scientifico ed intellettuale di Incognita e della AC MIND SCHOOL è fondato sulla transdisciplinarità.
Per una globale comprensione della complessità del mondo attuale, della realtà e dell’essere umano.
Nel suo aspetto formativo la AC MIND SCHOOL è, ad oggi, unica e senza eguali, sia sul fronte accademico che privato, poiché il nostro modello si distingue sia dalla interdisciplinarità che dalla multidisciplinarità; superandole e oltrepassandole. Per una conoscenza unitaria nella diversità.
Questo modello rivelerà la sua incisività nel futuro immediato, che sta bussando alla porta. In ogni orientamento dell’attività umana.
A questo modello si aggiunge inoltre l’aspetto di aggregazione sociale fondato sulla conoscenza aperta: l’unico bene dell’umanità che, diviso fra tutti, anziché diminuire aumenta. Nel quale è celebrata l’erotica della conoscenza, della creatività avanzata e dell’incontro: il rapporto di amore (Eros) con la conoscenza in forza della serietà estrosa.
Almeno per chi nell’era elettronica planetaria comprende che è futile accontentarsi di un tweet.
Svāhā!
Gianluca Magi
www.incognita.online

● Programma 2020: http://incognita.online/iniziative_acmindschool_2020.html

● Evento AC MIND SCHOOL: facebook.com/events/471932686766747/

● Gruppo AC MIND SCHOOL: facebook.com/groups/426488867441344/

● Segreteria Incognita – AC MIND SCHOOL:
⦿ incognitamind@gmail.com
⦿ 340.3820327 (per iscrizioni e organizzazione)
⦿ 347.7899647 (per gestione alloggi in strutture convenzionate con Incognita a tariffe scontate)

Alessandro Tinelli : AC Mind School – Incognita [Pesaro] : 17 ottobre 2020


Con l’artista visivo e multidisciplinare, Alessandro Tinelli, che vive a Parigi dove lavora per diversi marchi internazionali, il 17 ottobre 2020 faremo un viaggio etnografico appassionante, aperto alla coscienza profonda nei luoghi sacri del corpo d’arcobaleno.
Uno dei suoi video – dal titolo “Pietra specchiante” – e il suo commento dal vivo ci guideranno sulla remota isola di Iheya (Okinawa, Giappone) in compagnia della praticante sciamana del villaggio: aprendoci un sentiero che conduce ad un antico luogo sacro; ignoto agli stessi autoctoni.
Per una “visione realizzante” della coscienza unificata.

PROGRAMMA
In un breve estratto di una sua intervista, James Hillman ci spiega la sua idea di Homo Aestheticus, cioè di una umanità che non è più legata ad un fare (homo faber) o ad un conoscere (homo sapiens) ma una umanità che apprezza, ama e gode del creato.
Questo è il punto di partenza di qualsiasi tensione creativa che osserva le cose senza per forza esprimerle o rappresentarle. Grazie all’osservazione si produce e sviluppa spontaneamente un senso estetico capace di unificare l’interiorità dell’uomo con il mondo. Ridestato il senso del meraviglioso l’artista è capace di identificarsi con i fenomeni che osserva e quindi di realizzare e realizzarsi con l’opera.
Il viaggio che trascende la dicotomia fisica e spirituale, è una grande apertura verso le cose e conviene che sia inteso come uno stare tra due termini, uno che si è lasciato ed un’altro a cui ancora non siamo arrivati.
Siamo in viaggio quando ci adattiamo a circostanze diverse dal nostro consueto, quando il nostro corpo cambia velocemente temperatura, quando il respiro sale e poi scende, quando la mente si elasticizza con il suono e il vocabolario di una nuova lingua. Tra uno stato e l’altro esiste una intercapedine in cui è possibile infiltrarsi, piccoli fulmini quotidiani in cui il pensiero si arresta e la luce squarcia la tela.
Come supporto al nostro incontro si proietteranno documenti di viaggi che commenteremo sul momento accompagnati da esperimenti video-sonori ed estratti da film del cinema mondiale.
Una serie di intervalli tempo- spazio e momenti sospesi che possono tenderci e armonizzarci con il fine ultimo che ci proponiamo e cioè la “visione realizzante” della coscienza unificata.

Letture consigliate in: www.incognita.online

● Evento AC MIND SCHOOL: facebook.com/events/471932686766747/

● Gruppo AC MIND SCHOOL: facebook.com/groups/426488867441344/

● Segreteria Incognita – AC MIND SCHOOL:
⦿ incognitamind@gmail.com – www.incognita.online
⦿ 340.3820327 (per iscrizioni e organizzazione)
⦿ 347.7899647 (per gestione alloggi in strutture convenzionate con Incognita a tariffe scontate)

Incognita – AC Mind School a.a. 2020


workshop_acmind_locandina2020

<<<AVVISO PER NON FARSI COGLIERE IMPREPARATI>>>
Le iscrizioni sono aperte da tre giorni. La metà dei posti è stata già occupata.
I sinceramente interessati a iscriversi non indugino: Incognita è un’intima astronave nel cuore storico di Pesaro, non un palasport.

● Segreteria Incognita – AC MIND SCHOOL:
⦿ incognitamind@gmail.com
⦿ 340.3820327 (per iscrizioni e organizzazione)
⦿ 347.7899647 (per gestione alloggi in strutture convenzionate con Incognita a tariffe scontate)

Nicola Cisternino : AC Mind School – Incognita [Pesaro] : 8 marzo 2020


 

Angelo Tonelli : AC Mind School – Incognita [Pesaro] : 7 marzo 2020


AC Mind School – Pesaro – a.a. 2020


I seminari della AC MIND SCHOOL presso INCOGNITA si propongono come “incontri” non convenzionali dove chi parla e chi ascolta condivide in parti eguali il tentativo di cogliere nelle immersioni creative e cognitive dell’immaginario, in certi vagabondaggi illuminati e nei saperi non ancora del tutto spenti ai quattro capi del mondo, quell’indecifrabile linea dell’OLTRE in cui il sovrumano e il post-umano, figli gemelli della MENTE UNIFICATA, si passano le consegne nell’ora presente.

I docenti per l’a.a. 2020 saranno: Angelo Tonelli, Nicola Cisternino, Grazia Marchianò, Alessandro Serra, Alessandro Tinelli, Gianluca Magi.

 

Evento: facebook.com/events/471932686766747/
Programma: https://bit.ly/2XrZkXu
Iscrizioni: incognitamind@gmail.com
Svāhā!
Gianluca Magi
www.incognita.online

Raimon Panikkar. L’uomo che inventò la Tempiternità


Corpo d’arcobaleno


Hokusai-Mind-School

Nell’inviolato paradiso delle terre pure della Mente (Gokuraku jōdo 極楽浄土), in assenza di tempo e di spazio, vivono esseri luminosi.
La cosmologia buddhista li chiama Kalaviṅka (in sanscrito) o Karyōbinga (in giapponese).
I loro “corpi di luce” o “corpi di arcobaleno” sono descritti con capo e braccia di Bodhisattva. Eroi della Mente illuminata che scelgono di tornare ancora. E ancora.
Il loro corpo è di fenice. Dal piumaggio iridescente. D’arcobaleno.
Suonano strumenti musicali celesti. E il loro canto irraggia il cosmo intero.

Il “corpo di arcobaleno” o “corpo di luce” allude anche alla possibilità di uno spostamento della coscienza (tib. phowa འཕོ་བ) dal piano della dualità fisica e psichica a quello di una unificazione delle energie interiori simboleggiata dall’arco di tutti i colori dell’arcobaleno dopo una tempesta.

Il maestro Katsushika Hokusai, in un surimono, xilografia a circolazione privata, regalò la sua visione del corpo di luce. Su pianeti invisibili.
Gianluca Magi
www.incognita.online

L’Immaginazione ci salverà tutti (si spera!) – Panorama


GdE-Copertina-Panorama

“Che razza di macchina è l’uomo! Le metti pane, vino, pesci, rapanelli, ed escono sospiri, risate e sogni. Una fabbrica!”.

Così scriveva Nikos Kazantzakis, sapendo bene che il carburante della “macchina uomo” è un prodotto unico ed ha caratteristiche straordinarie. Quel carburante è l’immaginazione.

La capacità di creare mondi e universi con il pensiero. E questo non solo nei romanzi, dove le storie prendono forma, ma nella vita di tutti i giorni, che da ordinaria può trasformarsi in straordinaria in un batter di ciglia. Come nei giochi che facevamo da bambini, in cui tutto era possibile, perché tutto era immaginabile.
La grande assente nel mondo di oggi è proprio l’immaginazione, quella capacità di volare che gli uomini hanno sin dalla nascita, ma che spesso dimenticano chiusa nei cassetti della vita che trascorre scandita da ritmi conosciuti, sempre uguali a sé stessi.

Non è un caso che la nuova edizione aggiornata del libro “Il Gioco dell’Eroe. La porta dell’Immaginazione” di Gianluca Magi, uscito il 5 settembre, sia già balzata ai primi posti della classifica Amazon dei libri più venduti nelle sezioni di Filosofia, Psicologia e capacità cognitive.
C’è fame di immaginazione, c’è fame di giocare, di leggere pensieri nuovi, di conoscere e prendere nuove strade. Il libro di Gianluca Magi, orientalista e filosofo che da anni riesce a sintetizzare le parole dell’Occidente con i densi silenzi dell’Oriente, in realtà non è un libro, ma è una possibilità. E’ una porta magica che si apre su nuovi mondi paralleli.

Autore di una quindicina di libri di successo e tradotto in 33 Paesi, Gianluca Magi in Italia è una specie di star, che brilla perché sta in ombra. Non ama apparire in tv, nonostante sia largamente corteggiato per partecipare a talk show di ogni genere, e questo già ne fa un animale raro.
Grande viaggiatore fin da giovane e docente universitario, Magi ha fondato a PesaroIncognita – Advanced Creativity”, centro d’eccellenza transdisciplinare d’Immaginazione, Filosofie, Scienze e Arti, che dirige insieme a Franco Battiato.
E nell’edizione aggiornata non poteva certo mancare la presentazione del cantautore siciliano, una sorta di fratello maggiore per Magi. I due da anni condividono storie e ispirazioni, musica, film e canzoni, in un intreccio vitale, in un gioco costante, condotto con sapienza e affetto anche a distanza.

Il Gioco dell’Eroe è in realtà un grande sasso gettato in un immobile stagno”, scrive Battiato, cogliendo in pieno la capacità dinamica del libro di Magi, che smuove acque immobili, che imprime nuova forza alle gambe per seguire nuovi percorsi.

E se Paul Gauguin chiudeva i suoi occhi per poter vedere, il Gioco dell’Eroe li spalanca invece su nuovi mondi. Come in un’avventura. Ognuno ha la sua. A ognuno il suo gioco.
La nuova edizione mette in luce come di tutte le facoltà umane, la meno valorizzata sia proprio l’immaginazione. Spesso sottostimata, eppure fondamentale per salvarci dalle apparenze e dal caos che impregnano le fitte trame di questa epoca in bilico che ci ritroviamo a vivere.

Prima del cane, il miglior amico dell’uomo è l’immaginazione – ci dice Gianluca Magi – e purtroppo invecchia precocemente. Aggrinzisce, man mano che cresciamo. Per diventare prima un’ombra e poi una menzogna.
Ma perché l’immaginazione è così importante?
Perché privo d’immaginazione sei totalmente prevedibile. Fattore non trascurabile, se si pensa che in generale il successo di un’impresa umana è inversamente proporzionale alla sua prevedibilità.

Il Gioco dell’Eroe è quindi una sorta di stimolatore dell’immaginazione. Attraverso una traccia audio, completamente rinnovata nella nuova edizione grazie alla creazione di un Visual Ambient Sound spaziale a firma di Cristoforo Magi (figlio dell’autore), è possibile indurre uno stato di coscienza di riflessione profonda.
La musica si intitola “Follow the White Rabbit”, segui il coniglio bianco, ed è impossibile non pensare immediatamente al Bianconiglio di Alice nel Paese delle Meraviglie.
E il gioco è già iniziato.

– Articolo di Oriana Allegri.
Panorama, 6 settembre 2019: https://www.panorama.it/cultura/libri/gianluca-magi-gioco-eroe-porta-immaginazione-salvera-tutti-si-spera/

AC MIND SCHOOL – Grazia Marchianò


Brillante articolo di Roberto Onofrio, caporedattore centrale de Il Secolo XIX, sul corso “Umano, disumano, sovrumano, postumano” di Grazia Marchianò alla AC Mind School presso Incognita • Advanced Creativity diretta da Franco Battiato e Gianluca Magi.
Buona lettura!

 

Incognita-Il-Secolo-XIX-26-giugno-2019.jpg


Categorie


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: