Archivio per gennaio 2021

Attualità alla luce delle 11 tattiche di manipolazione oscura.


Zona Gialla e V Principio tattico “Continuo rinnovamento”.

Oggi la notizia che fa esultare e di cui tutti parlano è la Zona Gialla per tante regioni italiane.
Il bombardamento d’informazioni e d’immagini ha un effetto di disorientamento. Invalida la comprensione, il pensare con la propria intelligenza. Il bombardamento si muove alla velocità della luce e lo diamo per scontato come gli esistenti servizi dei media. In realtà, è una forza ambientale o diffusa che coinvolge e che sta tipicamente al di là della nostra coscienza: refresh di notizie che cambiano il giorno di Zona Gialla dalla domenica al lunedì, per aggiungere quel tocco d’incertezza che non guasta mai per corroborare lo stato d’insicurezza insufflato nei cittadini.

L’accondiscendenza, il conformismo al mainstream è la colonna vertebrale di quello che in psicosociologia si chiama “eteronomia”: la condizione che non prevede la partecipazione del pensiero riflessivo poiché il soggetto agisce ricevendo dall’esterno la norma e la ragione della propria condotta.
È il motivo per cui alcuni oggi sul web dicono: «Piuttosto che niente, meglio la Zona Gialla».
Affermazione che mostra in filigrana l’accettazione delle restrizioni come una cosa naturale. Lo specchio di come ormai le menti di alcuni siano già state mutate. Di come la libertà non se la ricordino già più. Di come la Zona Gialla è come l’ora d’aria che si dà ai detenuti. Di come, se domani dicessero loro «Potete tornare alla vita di prima», andrebbero nel panico. Di come, quando domani diranno «Sono risaliti i contagi perché i cittadini hanno gironzolato troppo e per colpa di chi teneva la mascherina all’aria aperta sotto il naso», ritorneranno a murarsi in casa perché la libertà vigilata è finita.

L’etologia insegna che l’uccellino costretto per troppo tempo a restare chiuso in gabbia, non volerà più via trovando la porta aperta.

La libertà farà paura quando non si sarà più abituati a farne uso.

—————-
Gianluca Magi, GOEBBELS. 11 TATTICHE DI MANIPOLAZIONE OSCURA, Prefazione di Jean-Paul Fitoussi, Piano B.

Come la direzione presa cambierà il destino dell’umanità e la nostra vita quotidiana entro il 2042


Scenari dal 2042.
Dalla mia torre di avvistamento lancio, in tutti i modi, segnali d’allarme e qualche anti-virus. Se non avessi qualche speranza lascerei perdere.
—————-
Il libro di Gianluca Magi, GOEBBELS. 11 TATTICHE DI MANIPOLAZIONE OSCURA, lo trovate nelle librerie fisiche di fiducia o su:Amazon: https://amzn.to/345LcrFIBS: https://bit.ly/37T4NMGFeltrinelli: https://bit.ly/2YcxxLX

Come rendere la statistica uno strumento della menzogna


Intersecare su un nobile piano cartesiano la “menzogna” e la “statistica”, la scienza che studia con metodi matematici i fenomeni collettivi, è una delle applicazioni efficaci del Principio tattico di Verosomiglianza nel creare argomenti fittizi.
La manipolazione attraverso l’uso dei dati statistici consiste nel far credere che questi dati supportino una certa verità o interpretazione della verità quando invece la verità è un’altra, oppure ci sono altre dieci interpretazioni legittime alla luce di quegli stessi dati.
Uno degli stratagemmi più frequenti dei persuasori dell’opinione pubblica è l’utilizzo nelle proprie analisi della parola “media” non qualificata, in modo da non consentire di individuare se stia parlando di una “media aritmetica”, cioè il rapporto tra la somma dei dati numerici e il numero dei dati, oppure di “moda”, cioè il valore che si presenta con maggiore frequenza, oppure di “mediana”, cioè il valore centrale tra i dati numerici.
Dunque, una “media” non qualificata è praticamente non solo irrilevante, ma deliberatamente fuorviante.
Alla base di questo uso ingannevole della statistica vi è spesso un intento doloso, ovvero la volontà ben formata di ingannare il destinatario del messaggio.
Altre volte non vi è dolo, ma colpa grave, cioè chi crea o utilizza il dato statistico ignora colpevolmente le proprietà e i limiti delle conclusioni che si possono trarre da quel dato.
A volte il confine tra dolo e colpa grave è assai incerto, poiché l’inconscio di chi usa i dati statistici induce a sbagliare sempre nella direzione a lui più favorevole.
In altri casi poi chi presenta i dati statistici ha in mente una finalità diversa da quella di informare, e l’effetto collaterale consiste nel fornire interpretazioni scorrette dei dati, perché esagerate in un senso o nell’altro, e che spesso si rivelano assurde.
A patto però che il destinatario abbia il tempo di dare una seconda occhiata.

– da: Gianluca Magi, Goebbels. 11 tattiche di manipolazione oscura, Prefazione di Jean-Paul Fitoussi, Piano B, pp. 166-167.

Amazon: https://amzn.to/345LcrF
IBS: https://bit.ly/37T4NMG
Feltrinelli: https://bit.ly/2YcxxLX
E nelle librerie fisiche di fiducia.

Davanti alla “manipolazione del consenso” ai tempi dell’epidemia


Il filosofo e storico delle idee Gianluca Magi lancia l’allarme sulla durezza dei poteri dominanti che mettono in pericolo la democrazia e invita tutti a reinventare la propria mobilitazione con forme di micro-resistenza.
—————-
Il libro di Gianluca Magi, GOEBBELS. 11 TATTICHE DI MANIPOLAZIONE OSCURA, prefazione di Jean-Paul Fitoussi, lo trovate su ordinazione nelle librerie fisiche di fiducia oppure qui 👉https://amzn.to/345LcrF o qui 👉https://bit.ly/37T4NMG

L’INFODEMIA l’ha inventata Goebbels, il diavolo zoppo


Goebbels è fiero di «aver preparato tutto con la massima cura», di aver «inondato il mondo da una tale mole d’insinuazioni da non capirci più nulla. Dalla pace alla guerra: una gamma ampia al punto che ciascuno può scegliere quello che vuole», annota nei Diari il 18 giugno 1941: il ministro per la Propaganda crea così la tecnica dell’inondazione, quel sovraccarico di notizie vere, incerte e false mescolate tra loro, che settant’anni dopo il linguaggio massmediologico chiamerà infodemia, cioè la circolazione di una straripante quantità d’informazioni che non consentendo di raccapezzarsi nel trovare punti d’appoggio stabili e affidabili consegna il pubblico nelle mani dell’autorità.

– tratto da: Gianluca Magi, Goebbels. 11 tattiche di manipolazione oscura, Prefazione di Jean-Paul Fitoussi, Edizioni Piano B, Prato, gennaio 2021, p. 58.

→ Nota bene: il mio libro è stato sottoposto a una disgustosa censura preventiva da maggio 2020.Ora, grazie a Piano B, edizioni piccole ma indipendenti e coraggiose, è finalmente disponibile su Amazon https://amzn.to/345LcrF, Ibs https://bit.ly/37T4NMG e, certamente, nelle librerie fisiche di fiducia.

Sbalordimento


È una riscossa sbalorditiva, corale verso chi voleva piombare nel silenzio assordante della censura preventiva questo manuale di autodifesa dalle odierne strategie di addomesticamento e manipolazione.
Le richieste hanno superato di gran lunga ogni aspettativa.
Questo purtroppo significa anche – per correttezza verso i Lettori – che i tempi tecnici (stampa e distribuzione) della seconda ristampa non riusciranno molto probabilmente a star dietro a una richiesta di tale portata, che non accenna a fermarsi: presumiamo presto un gap di reperibilità in cui il libro sarà temporaneamente non disponibile.
A nome mio e dell’Editore ci scusiamo con quei Lettori che riceveranno il libro dopo la data di uscita del 21 gennaio. Ma dire che il vostro tsunami ci ha colto di sorpresa non rende l’idea.
GRAZIE DAVVERO A TUTTI!
Gianluca Magi
Goebbels. 11 tattiche di manipolazione oscura su Amazon https://amzn.to/345LcrF, Ibs https://bit.ly/37T4NMG e nelle librerie fisiche di fiducia.

Capro espiatorio e politically correct


… Per perseguire tale crociata contro l’avversario, […] il politically correct, nelle derive odierne, è diventato una malcelata forma di aggressività, di odio, di censura, per tacciare e far tacere le espressioni di dissenso critico, per evitare il confronto dialettico con la controparte, per indirizzare notizie e asserzioni verso un pensiero unico che nessuno potrà mettere in discussione, pena il bavaglio, la censura, la derisione, l’estromissione dai social network.
[…] I demagoghi si ergeranno a custodi e paladini della morale pubblica, della verità, soffieranno sul fuoco dell’insoddisfazione verso lo status quo, fingeranno (e talvolta si convinceranno anche di essere in buona fede) di prendere le parti degli “esclusi”, dei “dimenticati”, dei “deboli”, degli “offesi”, individuando allo stesso tempo il nemico assoluto: il funzionale capro espiatorio di turno sul quale scatenare un’avvelenata caccia alle streghe. Il capro espiatorio esterno è da sempre il mezzo sicuro per unire un gruppo, facendo leva sulla molla più potente: l’odio.
La creazione del nemico assoluto nell’opinione pubblica, l’opera di falsificazione e di costruzione di una finzione sono sempre gestiti secondo precise procedure informative: linee guida di uno storytelling che vanno a edificare il mainstream, che conduce il flusso di notizie, modificando le versioni del fatti a seconda della convenienza.L’assoluta sicurezza nei propri mezzi fornisce a guru, a demagoghi e agli ayatollah della moralità di turno questo potere catechistico. È così che hanno gioco facile nel ridurre la complessità della vita al dualismo bene/male, buoni/cattivi, bianco/nero, sacro/profano, vincitori/perdenti, “noi”/“loro”. …

– tratto da: Gianluca Magi, Goebbels. 11 tattiche di manipolazione oscura, Prefazione di Jean-Paul Fitoussi, Edizioni Piano B, Prato, gennaio 2021, pp. 80-81.

Nota bene: il mio libro è stato sottoposto a una disgustosa censura preventiva da maggio 2020.
Ora, grazie a Piano B Edizioni, è finalmente disponibile per il pre-order su Amazon [https://amzn.to/345LcrF], Ibs [https://bit.ly/37T4NMG] e, certamente, nelle librerie fisiche di fiducia.

Prima ristampa!



La vostra risposta a chi aveva deciso che questo libro non dovevate leggerlo è travolgente. Anzi, meglio, scatenata!
Il libro non è ancora uscito – esce il 21 gennaio – e siamo già in ristampa grazie ai vostri pre-ordini.
È una risposta incredibile, un’ulteriore riprova che la Libertà pulsa nel cuore di tutti noi.
GRAZIE DAVVERO A TUTTI!
Gianluca Magi

→ Dopo una feroce censura da maggio 2020, ora finalmente il mio nuovo libro Goebbels. 11 tattiche di manipolazione oscura è disponibile per il pre-order su Amazon [https://amzn.to/345LcrF], Ibs [https://bit.ly/37T4NMG] e nelle librerie fisiche di fiducia.

→ Playlist Video Youtube “Goebbels. 11 tattiche di manipolazione oscura”: https://bit.ly/35tOgOS
Altri video in arrivo.

OGGI COME IERI



Sia ben chiaro a tutti!
A meno di avere paraocchi o, peggio, essere in malafede.
Quale fu la prima mossa di Joseph Goebbels non appena diventato ministro per l’Educazione popolare e la Propaganda nazista?

Esercitare un controllo assoluto su stampa, cinema, radio, scuola, università, arte, cultura e propaganda: una Gleichschaltung, che nella neolingua di regime significa letteralmente omologazione, messa in riga, allineamento della vita culturale e dello spazio pubblico, ridotti a sistema chiuso che non tollera voci fuori dal coro.
È la «rivoluzione fredda», come Goebbels battezza la linea del governo in carica, per svuotare di potere le istituzioni e per addomesticare la popolazione al punto di trasformarla nella fautrice stessa del nuovo governo – tattica illustrata nel Principio II, Unanimità.
La stampa, che non deve «solo informare, ma anche istruire», dichiara Goebbels il 16 marzo 1933 davanti ai giornalisti berlinesi, «deve considerarsi uno strumento nella mani del governo, un pianoforte che il governo può suonare».

– tratto da: Gianluca Magi, Goebbels. 11 tattiche di manipolazione oscura, Prefazione di Jean-Paul Fitoussi, Edizioni Piano B, Prato, gennaio 2021, pp. 34-5.

Nota bene: il mio libro è stato sottoposto a una disgustosa censura preventiva da maggio 2020. Ora, è finalmente disponibile per il pre-order su Amazon [https://amzn.to/345LcrF], Ibs [https://bit.ly/37T4NMG] e nelle librerie fisiche di fiducia.

Contro la censura. Guardare nell’oscurità per aprire un varco di Luce.


Per aprire un varco di luce.
→ Dopo una feroce censura di oltre sei mesi, finalmente il mio nuovo libro dal titolo “Goebbels. 11 tattiche di manipolazione oscura” è disponibile per il pre-order su Amazon [https://amzn.to/345LcrF], Ibs [https://bit.ly/37T4NMG] e nelle librerie fisiche di fiducia.


Categorie


<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: