Archive for the 'Cavalcare la tigre' Category

Gianluca Magi GIOCO DELL’EROE 3° Livello Cavalcare la Tigre


Saludecio-GdE3-31.I.6

Nelle arti marziali c’è un’immagine metaforica all’apparenza impossibile: CAVALCARE LA PROPRIA TIGRE. È un’immagine molto valida anche nella vita di tutti i giorni, dove il moralismo, il pio sentimentalismo, il buonismo, il politically correct generano disastri psichici, perché reprimono o rimuovono gli aspetti considerati negativi della personalità.
[…]
Il miglior comportamento nei confronti di un animale pericoloso con cui ci si ritrova a convivere è di addomesticarlo.
Come nelle arti marziali, si alleva la tigre, addirittura se ne migliorano le capacità distruttive, ma allo stesso tempo la si riconosce, la si nutre e, dunque, la si addomestica. Diventa il nostro Alleato.

Perché più si è consapevoli e capaci di colpire in modo distruttivo, più si abbassa la propria soglia di aggressività?

da I 64 ENIGMI (Sperling & Kupfer) Qui ☞ goo.gl/x2erHt

Il tema del 48° Enigma ha accompagnato la fantastica giornata del 31 gennaio (planata ben oltre i tempi massimi) del Workshop GIOCO DELL’EROE 3° livello.

Felicità enorme nell’incontrare persone di qualità e spessore nei miei Workshop.
Queste PERSONO SONO BENEFICI ANTICORPI contro il potere diffuso e liquido della società; potere che di giorno in giorno rende supini, soldatini rassegnati, sciocchi, consumatori acriticamente integrati al pensiero dominante, isolati gli uni dagli altri, come isole corazzate che galleggiano nel nulla.

Ringrazio dunque il Centro OṂ di Saludecio per avere magnificamente organizzato la giornata del GdE3 e ringrazio tutte le belle persone, una ad una, il cui incontro fa bene al corpo, alla mente e allo spirito.
Il sentimento di Unione in questi incontri si avverte come l’invisibile carezza di un Custode.

Prossime tappe del MAGIc MYSTERY TOUR di GIANLUCA MAGI.
>>> Unisciti all’Avventura Extra-ordinaria <<<
Info: www.giocodelleroe.it/corsi_seminari.html

Leggi: Opinioni, Commenti, Feedbacks & etc. sul GIOCO DELL’EROE di GIANLUCA MAGI:

«Il Gioco dell’Eroe è un grande sasso gettato in un immobile stagno» – FRANCO BATTIATO

> QUI I 64 ENIGMI di GIANLUCA MAGI al 15% di sconto <
YaHu!
Gianluca Magi

Guarda/riguarda il Booktrailer de I 64 ENIGMI:
Buona visione!

Evviva!
Gianluca Magi

☞  CLICCA QUI PER SCOPRIRE GLI APPUNTAMENTI CON GIANLUCA MAGI

☞  Caratteristiche per organizzare un Workshop del Gioco dell’Eroe nella propria città e dell’importanza dei Circoli Magici GdE

Per essere aggiornato su tutte le novità del GdE e/o scaricare gratuitamente 2 e-book di Gianluca Magi CLICCA QUI.

social_youtube ☞ Iscriviti e guarda i filmati sul canale YOUTUBE di GIANLUCA MAGI

Altre informazioni: www.gianlucamagi.it/news.html

Segui IL GIOCO DELL’EROE su Facebook

Da qui puoi acquistare tutti i libri di Gianluca Magi con il 15% di sconto e in formato Kindle (clicca sulla copertina):
19giocodelleroe31pUTTiXCuL  31lrAyUPOYL315nmquHqIL
312zZj0iVEL._31QF9WQVJrL._ 31pbww5dD-L._  41g6OHTqrEL._

Annunci

GIANLUCA MAGI | I 64 ENIGMI | Sperling & Kupfer


Salute a tutti!
Ecco il Booktrailer de I 64 ENIGMI, il libro più atteso del 2015*:
Clicca sull’immagine per vedere il video Youtube

64EnigmiBT

Un libro costruito sulle basi dell’antico detto cinese:
«Chi ascolta o legge dimentica. Chi vede ricorda. Chi fa impara».
Già 60 lettori hanno richiesto di essere avvisati gratuitamente sulla disponibilità de “I 64 enigmi” a prezzo scontato: http://www.macrolibrarsi.it/libri/__i-64-enigmi-libro.php
GUARDA i video el canale Youtube di GIANLUCA MAGI e ISCRIVITI: www.youtube.com/channel/UC01aIYVZ-O6_qx1sN8WyEvQ
Buona visione!

Gianluca Magi
#64enigmi #gianlucamagi #giocodelleroe

[* fonte: http://www.wuz.it/catalogo/libri/inarrivo.html ]

☞  CLICCA QUI PER SCOPRIRE GLI APPUNTAMENTI CON GIANLUCA MAGI

☞  Caratteristiche per organizzare un Workshop del Gioco dell’Eroe nella propria città e dell’importanza dei Circoli Magici GdE

Per essere aggiornato su tutte le novità del GdE e/o scaricare gratuitamente 2 e-book di Gianluca Magi CLICCA QUI.

social_youtube ☞ Iscriviti e guarda i filmati sul canale YOUTUBE di GIANLUCA MAGI

Altre informazioni: www.gianlucamagi.it/news.html

Segui IL GIOCO DELL’EROE su Facebook

Leggi: Opinioni, Commenti, Feedbacks & etc. sul Gioco dell’Eroe:
«Il Gioco dell’Eroe è un grande sasso gettato in un immobile stagno» – FRANCO BATTIATO

Da qui puoi acquistare tutti i libri di Gianluca Magi con il 15% di sconto e in formato Kindle (clicca sulla copertina):
19giocodelleroe31pUTTiXCuL  31lrAyUPOYL315nmquHqIL
312zZj0iVEL._31QF9WQVJrL._ 31pbww5dD-L._  41g6OHTqrEL._

L’Eroe-Guerriero della Vita


Un Eroe-Guerriero della Vita prende ogni cosa nella vita come una sfida per perfezionarsi, rispondendo pienamente a ciò che accade, senza rimpianti o rimorsi.
Ciò che in genere più preme all’uomo ordinario è ottenere sicurezza e affermazione agli occhi degli altri; ciò che invece più preme a un Eroe-Guerriero è essere impeccabile ai propri occhi.
Ciò significa essere extra-ordinario.
Impeccabilità significa vivere con presenza mentale e totalità di attenzione.
Questa è una delle cose più nobili che si possa fare: significa trasmutare i cinque veleni emotivi – rabbia, orgoglio, avidità, invidia e accidia – in sapienza e amorevole compassione (verso se stessi e verso gli altri).
Significa: Cavalcare la propria tigre: Vincere senza combattere.
È un compito fuori dal comune, che richiede grande impeccabilità.
Ma non credere sia impossibile.

Ti racconto questa storia (che traggo da: Gianluca Magi, I 36 stratagemmi, Edizioni Il Punto d’Incontro, pp. 27-30).
Quando mi fu narrata, mi colpì profondamente.
Ti lascio in sua compagnia e ti auguro un sereno weekend.
Evviva!
ilMagio

Nella Tokyo degli anni Cinquanta una sera salì sulla metropolitana un energumeno ubriaco fradicio che, barcollando, tra bestemmie, urla e spintoni, cominciò a terrorizzare i passeggeri, i quali, dandosi al fuggi fuggi generale verso l’estremità opposta della vettura, si accucciarono paralizzati sui propri sedili. Alla scena assisteva uno dei primi americani recatisi in Giappone a studiare l’arte marziale dell’Aikido. L’americano, che era al vertice della sua condizione fisica grazie al training quotidiano di otto ore, si alzò di scatto in piedi, sentendosi chiamare in causa, prima che qualcuno si facesse male seriamente. Ma al contempo nella mente gli riecheggiavano le raccomandazioni del suo maestro: “L’Aikido è l’arte della riconciliazione. Chi ha in mente di combattere ha già spezzato la propria armonia con l’universo. Chi cerca di dominare gli altri è già sconfitto. Studia sempre come risolvere il conflitto, non come provocarlo!”.

“Ah! Uno sporco straniero!”, mugghiò l’ubriaco interrompendo il flusso di pensieri dell’americano. “Gli ci vuole una bella lezione alla maniera giapponese!”, continuò dirigendosi verso di lui con le mani serrate a pugno.
“Hey!”, si sentì all’improvviso dal fondo della parte opposta del vagone. E il tono era particolarmente allegro, come di chi avesse per caso incontrato un caro amico che non vedeva da lungo tempo.

L’energumeno, sorpreso, si girò e vide seduto nella penombra un minuscolo vecchietto giapponese sull’ottantina, avvolto nel suo kimono.
“Vieni qui”, lo chiamò l’anziano con un cenno leggero e affabile della mano.
“Che diavolo vuoi da me?”, grugnì aggressivamente l’ubriaco incamminandosi verso di lui.
Nel frattempo l’americano, che non scorgeva il volto dell’ometto, la cui voce gli suonava stranamente familiare, si teneva pronto ad atterrare l’ubriaco al minimo cenno di violenza.
“Che cosa stai bevendo?”, chiese amichevolmente il vecchio.
“Sake! Ma a te che importa?”, bofonchiò rabbiosamente l’altro in risposta.
“Ma è meraviglioso!”, replicò bonario l’anziano. “Sai, anch’io adoro il sake. Tutte le sere con mia moglie – siamo sposati da quasi sessant’anni – ci scaldiamo una boccetta di sake, poi in giardino seduti su una vecchia panca di legno ce lo gustiamo davanti al nostro ciliegio che cresce in cortile”. E continuò descrivendo le bellezze naturali del giardino e del piacere di farsi un sake sul finire della giornata. Mentre ascoltava l’anziano, il viso dell’ubriaco cominciò a distendersi e così le sue mani che, da strette a pugno, si aprirono.
“Sì, anche a me piacciono le ciliegie”, disse con voce strascicata.
“Già! E sono certo che hai una moglie fantastica”, replicò il vecchio con tono gioioso.
“No”, rispose l’uomo, “mia moglie è morta”. E tra i singhiozzi si lanciò nel disperato racconto di come avesse perso la moglie, la casa, il lavoro e di come ora si vergognasse di se stesso.

Proprio in quel momento la metropolitana giunse alla fermata dell’americano. Scendendo dal vagone udì l’anziano invitare l’uomo a raccontargli tutta la storia, mentre quello, come un bimbo smarrito, crollava sul sedile, adagiando la testa nel grembo del vecchio.
Mentre il treno ripartiva, la luce della stazione illuminò il volto dell’anziano.
Il sorriso benevolo che gli lanciò dal finestrino quasi gli arrestò il cuore: era il suo vecchio maestro di Aikido.

Per seguire Il Gioco dell’Eroe su FACEBOOK.

Per essere aggiornato su tutte le novità del GdE e/o
scaricare gratuitamente 2 ebook di Gianluca Magi
CLICCA QUI.

VIDEO:


Categorie

Annunci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: