Posts Tagged 'Coronavirus'

Amore ai tempi della quarantena [Gioco dell’Eroe: Messaggio SNR#1]



L’opportunità di essere reclusi fra quattro mura?
Il piacere di fare la nostra conoscenza.
Che cosa significa? Come possiamo fare?
Gianluca Magi
www.incognita.online
Altri video sul mio canale Youtube: https://www.youtube.com/watch?v=MW6H6iwyRtc

Il virus della globalizzazione



Perché siamo stati noi a generare l’epidemia del Coronavirus? Che cos’è lo spillover? Che cosa si prevede? Che cosa possiamo fare?
Cerchiamo di rispondere con uno sguardo lucido ad ampio orizzonte.
[Conoscere per difendersi ed evolversi #6]
Gianluca Magi
www.incognita.online

Lettera agli amici di INCOGNITA, 7 marzo 2020


Incognita-Mind-School-FB-Lettera-7-marzoB

Amici carissimi e compagni di avventura di INCOGNITA,
siamo evidentemente tutti rattristati per la situazione in generale e per l’incontro forzatamente mancato, il 7 e l’8 marzo, del primo ciclo dei seminari 2020.
Fino all’ultimo si è tentato di scongiurarne la sospensione temporanea e Gianluca ed io, assieme al Gruppo di lavoro a Pesaro, siamo grati ai due valenti relatori, il grecista Angelo Tonelli e il musicologo e compositore Nicola Cisternino della loro determinazione a mettersi in viaggio comunque e nonostante. Siamo certi che i loro splendidi contributi potranno essere tesoreggiati non appena i tempi saranno tornati normali.

La sfida di INCOGNITA è nota a tutti Voi: aprire gli occhi, la mente e il cuore su quanto di sublime, profondo, ispirante e creativo l’ingegno umano ha sedimentato dalla notte dei tempi, facendocene oggi consapevoli testimoni e partecipi attori.
Si tratta di una vera SFIDA perché le forze che le remano contro sono potenti, insidiose e realmente <virali> fuori e dentro di noi. Il piccolo, prezioso insegnamento che si è tratto finora dai nostri precedenti incontri: la nostra stella polare, è appunto l’appello a coltivare incessantemente l’ORTO INTERIORE.
Sul pianeta visibile ci sono montagne, ghiacciai, vulcani, oceani, deserti, fiumi, valli coltivate, luoghi orridi o meravigliosi, inospitali o accoglienti per miliardi di individui che dalla notte dei tempi assaporano tormenti spesso immani e gioie fugaci nel ciclo perenne di nascita e morte. Disperazione, rimpianti, nostalgie, recriminazioni, prevaricazioni, l’intera gamma dell’umano sentire proviene dall’interno, da quell’orto interiore che, accecati dalle lusinghe dell”esterno’, trascuriamo di coltivare, dimentichi perfino che esista.

Uno dei maggiori pericoli odierni che siamo chiamati a sventare con umile ma convinta determinazione è la dimenticanza del principio interiore, <il pianeta invisibile> al quale dobbiamo restare ancorati con la tenacia selvaggia del neonato al seno materno.
Qualcuno, secoli fa, dichiarò che il dolore esiste, ne additò la causa intrinseca e ammaestrò a fronteggiarlo con le <proprie> forze nel regime di impermanenza al quale tutto è sottoposto nel mondo della vita. Se attingiamo a questo insegnamento lucidissimo, pragmatico, oggettivo e lo facciamo nostro non perché è annoverato come un credo “religioso”, “spirituale” o “mistico” ma perché ci provvede la salda bussola per navigare nell’incertezza, sapremo affrontare e superare i contingenti e futuri incagli sviluppando benevolenza e compassione verso noi stessi, chi ci è vicino e all’altro capo del mondo indifferentemente.

Reimpariamo a resistere, a pazientare, perché non c’è disgrazia che non possa divenire, dentro di noi, un’occasione di risveglio.
Arrivederci presto, cari compagni di avventura.
Un abbraccio di cuore,

Grazia Marchianò e Gianluca Magi.
www.incognita.online

Il virus della paura


quadrato-per-frasi-GdE
Che l’infosfera – cioè la globalità dello spazio delle informazioni – è inquinata, lo sapevamo.
Una faccia della medaglia di questo inquinamento è il dannoso allarmismo e la psicosi collettiva che ne consegue. L’altra faccia della medaglia è il negazionismo da saturazione, cioè l’impossibilità di distinguere il vero dal falso che porta al disorientamento sui concreti pericoli.
Come evitare in questi giorni concitati che la paura diventi una trucida forma d’intrattenimento e ritrovare uno sprazzo di centro di gravità permanente?
Informarsi senza esagerare.
Farsi una passeggiata in riva al mare o in campagna anziché andare per centri commerciali.
Leggere un libro.
E, per chi gli piace, fare l’amore piuttosto che andare in palestra.
È anche un modo – per dirla con Italo Calvino – per sviluppare leggerezza, rapidità, esattezza, immaginazione, molteplicità, coerenza.
Evviva!
Gianluca Magi

Gianluca Magi, GIOCO DELL’EROE, nuova edizione arricchita: bit.ly/gioco-dell-eroe . La Presentazione è scritta da FRANCO BATTIATO.

▶️ BARI 22 MARZO: Gianluca Magi. Workshop Gioco dell’Eroe.
Programma: www.facebook.com/events/502108980606898/

▶️ Ricordo che la data del 22 MARZO A BARI è <unica, a numero chiuso e non ne seguiranno altre>. Cioè: dopo non ci saranno più Workshop di attivazione del GdE (Livello 1), ma solo i Livelli successivi per i Giocatori che proseguiranno il Viaggio in mia compagnia.

▶️ COME ISCRIVERSI per il 22 MARZO:
Scrivere a: gdepuglia2020@gmail.com
oppure telefonare a: Giuliana 320.8256783


Categorie


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: